Josef Fritzl inizia a manifestare segni di demenza senile, Elizabeth cerca di ricostruirsi una vita

Fritzl_trial

Breve aggiornamento su Josef Fritzl, il mostro di Amstetten, che come saprete sta scontando la sua condanna a vita nella prigione di Stein, poco distante da Vienna, dove è stato trasferito circa cinque settimane fa.

La stampa europea si è informata sulle sue condizioni di salute e dalle ricerche effettuate è emerso che il terribile Fritzl ha cominciato a manifestare i primi segni di demenza senile.

Se ne sta seduto nella sua cella, fissa il muro e passa delle ore a guardare le sbarre alla finestra. Ogni tanto si mette a scrivere qualche riga del fantomatico libro di memorie che non potrà mai essere pubblicato per ordine del giudice.

Al momento non è stata ancora trovata una collocazione definitiva per lui: i test psichiatrici continuano nella speranza di trovare il posto adatto dove confinarlo per il resto dei suoi giorni.

Josef Fritzl_jail

E' anche diventato lo zimbello dei suoi compagni di carcere, circa 800 detenuti di cui una sessantina condannati all'ergastolo, che ormai lo chiamano "il matto" e si prendono gioco di lui.

Nel frattempo Elizabeth e i suoi figli-nipoti stanno cercando di ricostruirsi una vita in un piccolo paese non troppo distante da Amstetten: a quanto pare la donna si sarebbe innamorata della sua guardia del corpo ed avrebbe fatto notevoli progressi sul piano psicologico, tanto che potrebbe presto smettere la terapia.

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: