Omicidio Raffaele Manna: due ergastoli e due condanne a venti anni per gli aggressori


1 dicembre 2008. Quattro malviventi armati fanno irruzione in un negozio di fitosanitari e articoli per animali sito in via Filichito a Casalnuovo di Napoli, pretendendo l'incasso.

Il 62enne Raffaele Manna, genitore dei titolari del negozio, li ha lasciati fare ma quando questi si apprestavano ad uscire dal negozio è riuscito a fermarne uno. Uno degli altri tre si è accorto ed ha fatto fuoco contro il negoziante, ferendolo gravemente. Inutile la corsa in ospedale: Manna è deceduto poche ore.

I quattro responsabili sono stati rintracciati nei giorni successivi: si tratta di Gennaro Apollo, Massimo Varlese, Diego Solla ed Antonio Caiazzo, tutti pregiudicati e legati a personaggi di spicco del clan Sarno e del clan De Luca Bossa.

Ieri pomeriggio a Nola si è concluso il processo per i quattro rapinatori: Apollo e Varlese sono stati condannati all'ergastolo, mentre per Solla e Caiazzo, loro complici, la condanna è stata di 20 anni di carcere.



Via | Marigliano

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: