Trieste, droga: tre arresti per spaccio nel rione San Giacomo

Un’altra operazione contro il traffico e lo spaccio di droga a Trieste. A poche settimane di distanza dall’ultimo blitz, gli agenti della polizia hanno arrestato oggi tre persone accusate di gestire la vendita di stupefacenti nei rioni di San Giacomo, Borgo San Sergio e nella zona di piazza Garibaldi. Un vero e proprio market della droga secondo le indagini coordinate dal sostituto Procuratore del Tribunale di Trieste Maddalena Chergi.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state eseguite a carico di Luca Delise, 34 anni, Massimo Perfetto, 36, e Andres Jonathan Suarez Cabezas, colombiano di 24 anni, regolarmente residente in Italia, già recluso nel carcere di Trieste. Per gli investigatori Suarez Cabezas aveva fatto del rione San Giacomo la base della sua attività di spaccio di eroina cocaina e cannabis: la droga era pronta per essere confezionata in dosi e venduta sul marcato giuliano.

Durante le perquisizioni effettuate dalla polizia in casa sua sono stati rinvenuti due bilancini di precisione e 1.340 euro in contanti. Soldi provento dello spaccio secondo chi indaga. Alcune settimane fa un’altra piazza di spaccio era stata sgominata nel rione San Giovanni, dove, all'esterno di un esercizio pubblico Alexander Hozjan, 41enne originario di Capodistria, aveva organizzato il suo business illegale secondo la polzia che lo ha arrestato. Parte degli stupefacenti sequestrati arriva dalla Slovenia e dal Nord Italia, la polizia è al lavoro per individuare con esattezza i canali di approvvigionamento.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail