Bergamo, poliziotti indagati per assenteismo: "giocavano alle slot machine"

Si assentavano dal posto di lavoro per giocare alle slot machine. Con questa accusa sono indagati a Bergamo 11 tra poliziotti e militari dell'Esercito. Questa volta a finire in un’inchiesta per assenteismo non sono semplici impiegati, ma pubblici ufficiali in divisa, sette dei quali in servizio alle Volanti.

Ora gli agenti dovranno difendersi dall’ipotesi di reato di abbandono di servizio e truffa aggravata ai danni dello Stato. Per quattro poliziotti indagati, le cui posizioni sono giudicate più gravi, è stato anche disposto il divieto di dimora a Bergamo: sono stati trasferiti al commissariato di Treviglio. Ai quattro era astata assegnata la responsabilità di una pattuglia mista, di poliziotti e soldati dell’Esercito.

Nell'inchiesta compare anche il nome di un agente che presta servizio all’ufficio immigrazione di Bergamo, mentre gli altri tre indagati sono militari dell'Esercito, del primo reggimento trasporti autieri. A far scattare i controlli sul gruppo sono stati dei colleghi, altri poliziotti della Squadra mobile che ora stanno valutando le immagini contenute nei filmati delle telecamere di sicurezza di due sale giochi.

Video in cui sarebbero ben visibili i poliziotti presunti assenteisti che, durante l’orario di servizio, imbucano soldi e giocano alle slot machine.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail