'Ndrangheta: in manette il capo crimine Antonio Pelle, detto «Gambazza», latitante dal 2000

Antonio PelleE' terminata ieri mattina, dopo ben 9 anni, la latitanza di Antonio «Gambazza» Pelle, 77 anni, boss dell’omonima cosca di San Luca che da anni si contrappone a quella dei Nirta-Strangio.

L'arresto è avvenuto all'ospedale di Polistena, Reggio Calabria, dove Pelle era stato ricoverato d'urgenza nel reparto di chirurgia e sottoposto ad un intervento. La moglie, durante la corsa in ospedale, non si era certo preoccupata di muoversi utilizzando i soliti accorgimenti ed è stato grazie a questa sua mancanza che gli agenti che la stavano pedinando sono giunti al super latitante.

Il boss, inserito nella lista dei 30 ricercati più pericolosi d'Italia stilata dal Ministero dell'Interno, era stato ricoverato sotto falso nome, ma subito dopo l'intervento ha trovato i militari ad attenderlo. Al momento, da quanto si è appreso, si trova ancora in ospedale, piantonato dagli agenti.

Quando si sarà rimesso, il 77enne capo crimine dovrà scontare 16 anni di carcere per due condanne per reati di associazione mafiosa, traffico di droga e sequestro persona.

Via | Newz

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: