Modica, assenteismo in Comune: chiesto giudizio per 106 dipendenti

Il sindaco invita a non fare di tutta l'erba un fascio di fronte ai 106 (su 542) dipendenti comunali di Modica per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio dalla procura:


La lente di ingrandimento che tutta l’Italia ha puntato su Modica dopo la richiesta di rinvio a giudizio per i 106 dipendenti comunali coinvolti nell’indagine sull’assenteismo, rischia di restituire un’immagine distorta del nostro Comune e della nostra Città.

L’accusa è truffa aggravata in un’indagine per assenteismo sul posto di lavoro. Il Comune di Modica, comunica il primo cittadino Antonello Buscema, si considera parte offesa e nel processo si costituirà parte civile.

Dice Buscema:

il mio ruolo di capo dell’amministrazione da cui dipendono i soggetti indagati mi porta anche a dover fare un richiamo al buon senso dell’opinione pubblica e un appello ad evitare le condanne popolari e i giustizialismi, che diventano tanto più facili quanto più il contesto generale incoraggia – seppur legittimamente – la rabbia e l’indignazione.


Il Comune di oggi non è più quello di allora: questa richiesta di rinvio a giudizio arriva oggi e si presenta all’opinione pubblica oggi, ma si riferisce a fatti accaduti tra il 2009 e il 2010. Nel frattempo il fenomeno dell’assenteismo è stato pressoché debellato, se non per episodi marginali che è ancora nostro dovere prevenire, controllare e reprimere con la massima attenzione e tutti gli strumenti di cui disponiamo.

Ma andiamo ai fatti oggetto dell’inchiesta partita nel 2009. Secondo Guardia di Finanza e Polizia gli indagati, praticamente il 19% dei dipendenti, si assentavano senza permesso dal posto di lavoro e mentre erano impegnati in altre faccende c’erano i colleghi che timbravano il cartellino per loro. Un sistema collaudato, visto e rivisto, ma scoperto ancora una volta dalle telecamere piazzate dagli investigatori della polizia postale nel comune del ragusano.


In una cinquantina di dvd sarebbero stati immortalati i dipendenti assenteisti: chi andava al bar, chi dal parrucchiere, chi dagli amici, tutto rigorosamente nell’orario di servizio. Dalle indagini sarebbero emersi anche straordinari notturni o festivi pagati, ma mai effettuati.

Il sindaco ha già avviato i provvedimenti disciplinari. I dipendenti comunali presunti assenteisti saranno intanto sospesi? No, almeno per la maggior parte di loro si attenderà la fine del processo.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail