Vasto, anziani coniugi uccisi a coltellate: arrestato il figlio Marco Del Vecchio

AGGIORNAMENTO 12.00 - Marco Del Vecchio, il figlio dei due coniugi uccisi la notte scorsa a Vasto, è stato bloccato nella tarda mattinata di oggi nel centro cittadino, a poca distanza dall'abitazione in cui si è consumata la tragedia. Il 37enne, sospettato di essere l'autore del duplice omicidio, è già stato condotto in caserma per essere interrogato.

E' partita la caccia all'uomo in tutta la provincia di Chieti dopo il ritrovamento, la notte scorsa, dei cadaveri di Emidio Del Vecchio, 78 anni, e di sua moglie Adele Tumini, 75 anni, uccisi a coltellate nella loro abitazione al civico 44 di via Anghella, a Vasto.

Ad ucciderli, secondo gli inquirenti che si stanno occupando del caso, sarebbe stato il figlio della coppia, il 37enne Marco Del Vecchio, disoccupato e tossicodipendente, che si sarebbe dato alla fuga subito dopo il delitto e sarebbe tuttora irreperibile.

A fare la macabra scoperta è stata l'altra figlia dei due coniugi, Nicoletta, che dopo aver più volte contattato i genitori senza risposta ha deciso di recarsi presso l'appartamento. Le autorità sono state allertate intorno a mezzanotte e i sospetti si sono concentrati subito sul 37enne.

I due coniugi sono stati trovati morti nella stanza da letto del figlio e, seconda i primi rilievi della scientifica, pare che il killer abbia anche tentato di pulire la scena del crimine, salvo poi aver abbandonato a metà il lavoro ed essersi messo in fuga.

Le autorità hanno sequestrato diversi oggetti dall'abitazione, ma non è chiaro se tra questi ci sia anche l'arma del delitto. Le ricerche dell'uomo, intanto, proseguono con posti di blocco istituiti in tutta la città.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail