San Giorgio a Cremano, omicidio: ucciso Vincenzo Cotugno

Omicidio in pieno centro e in pieno giorno a San Giorgio a Cremano (Napoli) dove ieri mattina è stato ucciso Vincenzo Cotugno, di 48 anni. L’uomo, con precedenti per estorsione secondo le prime informazioni, sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi di pistola mentre si trovava nei pressi di una pasticceria, in via Cavalli di bronzo.

Cotugno non era legato a nessun clan di camorra secondo gli accertamenti degli investigatori dei carabinieri che hanno ricostruito l’agguato mortale. I killer sono arrivati e fuggiti a bordo di uno scooter e con il viso nascosto da caschi integrali. Giunti davanti alla pasticceria hanno individuato l’obiettivo, il passeggero è sceso e ha esploso almeno sette colpi contro Cotugno che è stramazzato al suolo.

Il sindaco di San Giorgio, Mimmo Giorgiano, è sconvolto per il delitto, ma respinge con forza l’idea di un territorio in scacco alla criminalità organizzata:


San Giorgio non è una città dove avvengono abitualmente omicidi e la camorra l'abbiamo sempre tenuta molto lontana dai nostri territori. Ho parlato con le forze dell'ordine e con i cittadini presenti sul posto. Il nostro Comune non è un luogo di faide o camorra e lo difenderò con tutte le mie forze da qualsiasi forza criminale esterna. Ho già convocato una giunta straordinaria per avanzare al Prefetto di Napoli alcune proposte per migliorare la sicurezza ed il controllo del nostro territorio. Ho dato mandato ai vigili di modificare la viabilità finché gli investigatori non avranno terminato il proprio lavoro. Poiché il delitto è avvenuto a pochi metri dalla scuola materna e media De Filippo abbiamo impedito che i bambini potessero assistere a questa scena orrenda facendo loro percorrere strade alternative.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail