Arrestato ultras Roma: lanciò molotov contro le forze dell'ordine prima del derby


Un ultras della Roma accusato di aver lanciato una molotov prima del derby Lazio-Roma di domenica scorsa è stato arrestato oggi dalla polizia. Si tratta di un 23enne che apparterrebbe al gruppo Offensiva ultras e che fuori dall’Olimpico, prima dell’inizio del match, avrebbe scagliato una bomba molotov contro le forze dell'ordine in assetto antisommossa.

In quei concitati momenti un tifoso romanista è stato accoltellato; durante l’incontro gli agenti hanno poi sequestrato nei pressi dello stadio armi improprie e fermato tre persone.

Il giovane ultras è finito in manette dopo una serie di perquisizioni che stamattina hanno riguardato le abitazioni di presunti responsabili degli scontri pre-derby della Capitale, che cadeva nel giorno del 5° anniversario della morte di Gabriele Sandri, il tifoso laziale rimasto ucciso l’11 novembre 2007 nell’area di servizio Badia Al Pino (Arezzo) da un proiettile esploso da un poliziotto, per questo condannato in via definitiva a 9 anni e 4 mesi di carcere.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail