Napoli, omicidio: Ciro Esposito ucciso a Secondigliano

Un altro agguato mortale a Napoli. La vittima è Ciro Esposito, 49 anni, ucciso intorno alle 19.00 di ieri a colpi di arma da fuoco a Secondigliano in via Monte Tifata, rione Berlingieri. L’uomo avrebbe tentato di trovare riparo in un bar ma i killer lo hanno raggiunto e freddato con cinque colpi di pistola, tre dei quali alla testa.

Il Mattino ricorda che la zona dell’agguato è considerata il fortino del clan di via Vanella Grassi, i cosiddetti Girati, che poi non sono altro che gli scissionisti degli scissionisti. I carabinieri ipotizzano che l’omicidio di Esposito possa essere inquadrato nell’ambito della faida di camorra che da mesi sta insanguinando l’area a nord di Napoli, anche se la vittima non era ritenuta elemento di spicco dei clan.

Gli investigatori danno la caccia a cinque latitanti, giovani boss che tra Scampia e Secondigliano detterebbero legge, armando le mani dei sicari. Tra questi il 32enne Marco Di Lauro (uno dei figli di Ciruzzo 'o milionario) inserito nell'elenco dei latitanti di massima pericolosità stilato dal ministero dell'Interno.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail