Abusi sessuali in caserma: il pm chiede 21 anni per l'ex maresciallo Massimo Gatto

21 anni di carcere. E' questa la condanna chiesta ieri dal pubblico ministero di Milano Cristiana Roveda nei confronti di Massimo Gatto, l'ex comandante dei carabinieri della stazione di Parabiago (Milano) finito in manette nel giugno 2011 con l'accusa di violenza sessuale e tentata violenza sessuale nei confronti di almeno sei donne.

Tutto era partito dalla denuncia di una 19enne polacca che, arrestata per furto di giochi elettronici, raccontò di essere stata rinchiusa per 48 ore in camera di sicurezza e violentata dal militare tra il 15 e il 17 gennaio 2011. Quella denuncia fece emergere altri episodi simili: violenze o tentativi di violenze compiuti tra il 2004 e il 2010.

Le persone offese sarebbero almeno 15, ma alcuni casi risalirebbero a più di dieci anni fa e non sono più perseguibili. Il processo, che si sta svolgendo davanti alla quinta sezione penale di Milano, è ad un passo dalla sua conclusione: Gatto, ai domiciliari fino alla conclusione del procedimento, è accusato di violenza sessuale e concussione sessuale e rischia fino a 21 anni di carcere.

La sentenza è attesa per i primi giorni di dicembre.

  • shares
  • Mail