Omicidio Anthonia Egbuna: il DNA incastra l'aspirante scrittore Daniele Ughetto Piampaschet

Importante scoperta nella indagini sull'omicidio di Anthonia Egbuna, la prostituta nigeriana di 20 anni trovata morta a fine febbraio nelle acque del Po. Dopo una serie di indizi, ieri è stata trovata la prova che incastra Daniele Ughetto Piampaschet, l'aspirante scrittore di 34 anni che aveva anticipato quel delitto in un romanzo da lui scritto.

La prova è rappresentata dal DNA della vittima, rinvenuto sul sedile posteriore di una delle due vetture dell'uomo, una Fiat Punto. La scoperta è stata fatta ieri, quando il profilo genetico femminile estratto da quella macchia è stato confrontato col DNA della vittima, prelevato lunedì dopo la riesumazione della salma dal cimitero di San Mauro Torinese, come disposto dal pm Vito Destito.

La comparazione ha dato esito positivo ed ora a carico dell'uomo, in manette dal 16 agosto scorso con l'accusa di omicidio volontario ed occultamento di cadavere, c'è una prova regina.

Per gli inquirenti non ci sono dubbi: Piampaschet massacrò Anthonia a coltellate - almeno 25, secondo quando rivelato dal medico legale Roberto Testi - nel parco della Colletta a Torino. Poi si è liberato del corpo gettandolo nel fiume Po ed ha riposto in macchina il coltello usato per il delitto.

Il sangue rimasto sull'arma avrebbe sporcato il sedile ed una piccola macchia sarebbe rimasta anche dopo un accurato lavaggio da parte dell'uomo, la stessa macchia che ha permesso agli inquirenti di trovare la prova regina.

Il movente, in mancanza di una confessione da parte di Piampaschet, si può provare a ricostruire dalle pagine del racconto scritto dall'uomo, "La Rosa e il leone". Ne parla La Stampa:

Ughetto aveva un’ossessione: strapparla alla prostituzione. […] Anthonia non voleva saperne, il suo innamorato si convinse che, «per conservarne la purezza», non vi era alternativa alla «terribile decisione di ucciderla».

Immediato il commento del legale dell'uomo, l'avvocato Stefano Tizzani:

Aspetto l’ufficialità, ma dopo mi dovranno ancora spiegare quanto estesa doveva essere l’originaria chiazza ematica per essere compatibile con le modalità dell’omicidio. Hanno provocato un abbondante sanguinamento.

  • shares
  • Mail