Clinica degli Orrori: S. Rita, tre nuove ordinanze di custodia cautelare notificate in carcere

clicnica degli orrori nuove ordinanze custodia cautelare

Clinica degli orrori: si torna a parlare della clinica Santa Rita. Nuove ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip Micaela Curami sono state notificate direttamente in carcere a Paolo Brega Massone, al suo aiuto Fabio Presicci. Le accuse sono le consuete: truffa ai danni del sistema sanitario nazionale e lesioni. La terza ordinanza è stata invece notificata a Marco Pansera, membro dell'equipe di chirurgia toracica. Della S. Rita avevamo parlato in passato, rileggete il quote qui sotto:

Scarponi: beh certo, mica lo buttera’ via….sei matto… Stefania:io.. ascolti, ascolti una cosa, io ho detto solo a Filippi…L’ho chiamato per sensibilizzarlo e per dire ’state attenti quando aprite una cosa’ perche’ costa 455 euro piu’ iva. Scarponi: senti…io se vuoi sotto la mia responsabilita’ lo reimpianto subito in qualsiasi malato…subito lo reimpianto
Stefania: ecco…magari subito quando capita la misura giusta.
Scarponi: ‘esatto pero’ te lo reimpianto subito alla prima frattura pertrocanterica …. poi per il futuro….
Stefania: ho capito ma se Battista non lo sterilizza?
Scarponi: no per il futuro….perche’ si deve opporre scusi eh. E’ come una pinza chirurgica.. .
Stefania:no, non e’ la stessa cosa perche’ questo e’ un impianto che rimane sul paziente e l’etichetta va messa in cartella clinica.
Scarponi: ecco, ma se il malato di novanta anni, novantacinque anni ha una brevissima aspettativa di vita eh….
Stefania:io ho fatto lo stesso discorso tra di me
Scarponi: eh eh
Stefania: ho detto se un paziente e’ molto anziano tutto sommato si potrebbe anche.
Scarponi: eh, novantenni ne abbiamo ogni giorno eh
Stefania: uhm, va beh eh….

Tratto dalla intercettazioni pubblicate quando scoppiò lo scandalo nel giugno scorso.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail