Mafia, sequestrati beni da 2 milioni ad Antonino Calogero Grizzanti

La Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta ha concluso stamattina un importante sequestro ai danni dell'imprenditore agricolo Antonino Calogero Grizzanti, 56enne originario di Sutera, in provincia del capoluogo siciliano.

Grizzanti, ritenuto dagli inquirenti "uomo d'onore" del clan mafioso di Sutera, era finito in manette nell'aprile dello scorso anno con l'accusa di associazione mafiosa e, grazie anche alle dichiarazioni di alcuni pentiti - Maurizio Carrubba, Ciro Vara, Calogero Giambarresi e Leonardo Messina - lo scorso luglio è stato condannato a 6 anni e 6 mesi di carcere.

I militari hanno accertato che il patrimonio di Grizzanti non era compatibile con le sue disponibilità finanziarie lecite e, su disposizione della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta, hanno proceduto con il sequestro delle sue due ditte individuali, la Grizzanti Antonino Calogero e la Amormino Angela, di sette fabbricati e di 22 ettari di terreno per un valore complessivo di 2 milioni di euro.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail