Sergio Tundo: ucciso dallo stalker Gaetano Palumbo

tundo bianco

Sergio Tundo ucciso senza un perchè. O meglio: era intervenuto in un diverbio tra il figlio ventiduenne di una donna molestata da uno stalker - Gaetano Bianco - e quest'ultimo gli ha rifilato una coltellata al torace, uccidendolo.

Tundo, originario di Galatina, era celibe e incensurato: il suo intervento nella vicenda era solo un aiuto al figlio della donna infastidita da Bianco. Allucinanti le ore precedenti all'omicidio: Bianco si introduce in casa della donna, con la quale ha avuto una relazione, conclusasi oltre quattro anni fa.

Ruba della biancheria intima, la donna se ne accorge, lo chiama e chiede che le venga restituita. Si danno appuntamento intorno a mezzanotte, ma la donna, temendo strane reazioni, manda il figlio, con un amico (Sergio Tundo), a ritirare il maltolto. Al ritrovo, scoppia la rissa, e vola la coltellata che uccide Tundo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: