San Francisco: svelata l'identità del serial killer Zodiac? Deborah Perez afferma di essere sua figlia

Il mistero sull'identità dello Zodiac Killer, attivo in California tra il dicembre del 1968 e l'ottobre dell'anno successivo, non è mai stato svelato.

Sette vittime accertate - nelle sue lettere ne rivendicava almeno 37 - e nessun sospetto circa la sua identità: nel corso degli anni si sono fatte avanti almeno un centinaio di persone che sostenevano di conoscere Zodiac, ma si è trattato sempre di bufale, di gente che voleva attirare l'attenzione e far parlare di sé.

Ieri l'ultima rivelazione, fatta a San Francisco dalla 47enne Deborah Perez, un'agente immobiliare che ha dichiarato di essere la figlia del misterioso assassino. Se fosse vero - e questo verrà accertato nei prossimi giorni - Zodiac si chiamerebbe Guy Ward Hendrickson ed avrebbe portato con sé la figlia in almeno due omicidi.

Stando alle dichiarazioni della Perez, Hendrickson era un carpentiere dal carattere difficile, un uomo violento come tanti: la donna avrebbe collegato tutti i puntini solo recentemente, dopo aver visto in tv il programma American Most Wanted, dedicato proprio allo Zodiac.

Decide di approfondire l'argomento e scopre che le misteriose lettere recapitate alle autorità da Zodiac erano state scritte anche da lei, quando aveva circa 7 anni. Poi ha collegato quelle due volte in cui aveva accompagnato il padre ed aveva sentito degli spari, «avevo 7 anni. Ricordo degli spari, ma mio papà diceva che erano petardi».

Sarà vero? Se così fosse, Zodiac sarebbe morto nel 1983, all'età di 68 anni. Come prova la donna ha portato un paio di occhiali che il padre avrebbe sottratto ad una delle sue vittime, il tassista Paul Lee Stine. Le autorità di San Francisco stanno verificando in queste ore la versione fornita da Deborah Perez e nel giro di qualche settimana ne sapremo sicuramente di più.

Via | San Francisco Weekly

  • shares
  • Mail