Arcebio Alvarez, il mostro di Mariquita: colombiano violenta per oltre vent'anni la figlia e la mette incinta 14 volte

Arcebio Alvarez

Si chiama Arcebio Alvarez, 68 anni, e il suo caso sta sconvolgendo la Colombia, così come il mostro Josef Fritzl aveva fatto in Austria.

Gli abusi del padre-orco, un contadino colombiano, sono iniziati quando sua figlia aveva appena 9 anni e sono continuati fino a qualche mese fa, per oltre vent'anni.

La vittima, Alba Nidia, ora 32enne, ha trovato il coraggio di denunciare tutto proprio dopo aver letto di Elizabeth Fritzl e di quello che era stata costretta a subire dal padre-orco ora condannato all'ergastolo. A convincerla a parlare, però, è stato anche un tentativo di violenza da padre di Alvarez su una delle sue figlie-nipoti, di 11 anni.

Ventiquattro anni di abusi che hanno portato a ben 14 gravidanze - la prima a 13 anni - di cui solo 8 andate a buon fine: 3 ragazzi e cinque ragazze, tutti di età compresa tra 1 e 19 anni.

L'uomo, che la stampa ha già soprannominato il mostro di Mariquita, è stato arrestato il mese scorso e rilasciato poco dopo per via della sua età, 68 anni.

Alvarez si è dichiarato innocente, ha negato di essere il padre naturale di Alba Nidia - affermazione smentita dal test del DNA - e sostenuto che la donna fosse consenziente, che tra loro ci fosse amore vero.

Via | Colombia Reports

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: