Spagna: uccide con 57 coltellate una coppia di omosessuali, assolto

Jacobo Pineiro

Sta facendo molto discutere in Spagna le decisione del tribunale di Vigo, in Galizia, che ha assolto il 27enne Jacobo Pineiro, che nel luglio del 2006 ha ucciso con 57 coltellate Isaac Pèrez Trivino, 22 anni, e il suo compagno Julio Anderson Luciano, 32 anni.

Li ha uccisi perchè temeva di essere stuprato da loro dopo una notte a base di alcol e droga trascorsa con loro. Ha dichiarato che verso le quattro del mattino Trivino gli si è avvicinato, mezzo nudo, proponendogli di fare una cosa a tre. Ed è in quel momento che è scattata la furia omicida.

Ha confessato il duplice delitto, dichiarando di aver agito per legittima difesa, e il suo racconto è stato così convincente che tre dei nove giudici popolari - sette donne e due uomini - sono scoppiati in lacrime ed hanno deciso di assolverlo.

L'accusa aveva chiesto una condanna a 60 anni di carcere perchè l'uomo aveva "pensato e calcolato freddamente le proprie azioni", ma la giuria popolare ha deciso di dare ragione all'uomo, scatenando non poche polemiche tra le associazioni omosessuali e non solo.

«Il tribunale non ha considerato nè le prove presentate dal Pm, che chiedeva 60 anni per Pineiro, nè quelle forensi. Ha pesato di più l'omofobia» è quanto ha dichiarato un portavoce della Felgtb, federazione statale di lesbiche, gay, transessuali e bisessuali.

Via | Periodista Digital

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: