Giugliano: scoperto arsenale degli Scissionisti

Ieri parlavamo dei 14 arresti nel clan dei Girati di via Vanella Grassi, a Secondigliano (Napoli), oggi è stato scoperto e sequestrato un arsenale dei presunti rivali, gli Scissionisti. Armi che dovevano essere impiegate nella faida di camorra di Scampia?

La guerra per il controllo delle piazze di spaccio ha già provocato in poco più di un anno undici morti ammazzati, con omicidi avvenuti anche al di fuori dei confini confini campani, come quello del ritenuto boss Gaetano Marino, freddato quest’estate davanti a un lido di Terracina.

L’arsenale è stato scoperto dalla polizia a Giugliano, comune che si trova nell’area a nord di Napoli. In una villetta in costruzione gli agenti hanno trovato 18 fucili, tra cui 3 kalashnikov, 10 mitra di fabbricazione slava e 5 fucili da caccia. Alcuni delle armi erano dotate anche di un cannocchiale di precisione.

La casa è intestata a un pregiudicato di Melito, comune a nord di Napoli, presunto affiliato a una frangia degli Scissionisti. L’uomo si sarebbe dato alla fuga dopo aver saputo che stavano arrivando gli agenti. Gli investigatori dovanno ora cercare di capire se quei fucili hanno già ucciso.

  • shares
  • Mail