Pedace: arrestati 11 dipendenti comunali per assenteismo

Assentisti al lavoro, ci risiamo. Sono undici i dipendenti del Comune di Pedace (Cosenza), tra cui 5 donne, arrestati stamattina dai carabinieri e finiti ai domiciliari con l’accusa di truffa aggravata e continuata.

Gli impiegati, alcuni a tempo indeterminato, altri lavoratori socialmente utili, o non andavano proprio a lavorare o lasciavano le loro mansioni per fare dell’altro, come ad esempio la spesa. Dalle indagini dei carabinieri di Rogliano e del Comando provinciale sarebbe infatti emerso che i dipendenti indagati entravano e uscivano dal Comune di Pedace un po’ quando volevano o, ancora meglio, non ci andavano neppure perché c’era sempre uno che, a turno, arrivava prima e timbrava per tutti.

E c’era anche chi sommava alle ore di lavoro normale lo straordinario, sempre senza essere presente sul luogo di lavoro, scrive il Quotidiano della Calabria. Le indagini avevano preso il via a gennaio dell’anno scorso dopo una segnalazione dei cittadini di Pedace esasperati dalle interminabili file agli uffici comunali e da pratiche inevase per mesi.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail