Appalti grandi opere: arresti per corruzione in tutt'Italia - VIDEO

Sono 21 gli arresti per presunta corruzione negli appalti per i lavori della tratta Tav Milano-Genova, di un macrolotto della A3 Salerno-Reggio Calabria e della People Mover di Pisa. Il blitz è stato eseguito questa mattina dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma che stanno notificando gli indagati le misure restrittive in varie regioni d'Italia. Le accuse mosse a vario titolo sono di associazione a delinquere, corruzione e tentata estorsione.

Secondo gli inquirenti l'organizzazione smantellata con gli arresti di oggi avrebbe, tra le altre cose, messo in atto episodi di corruzione per ottenere contratti di subappalto nei lavori di una tratta della TAV Milano-Genova, del sesto Macrolotto dell'A3 Salerno-Reggio Calabria e della People Mover di Pisa.

Gli investigatori dell'Arma avrebbe delineato le condotte corruttive praticate dalla presunta associazione a delinquere. Nei guai è finito anche il direttore dei lavori nell'ambito delle tre opere pubbliche in questione. Tra gli indagati anche il suo socio di fatto, un imprenditore del settore delle costruzioni stradali che si è avvalso del contributo di nove persone, tra cui alcuni funzionari del consorzio COCIV.

Sempre in queste ore la Guardia di finanza ha eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare a carico di dirigenti e imprenditori accusati a vario titolo dei reati di corruzione, concussione e turbativa d'asta nei lavori per la costruzione del Terzo Valico ferroviario Genova-Milano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail