Marche, tre insegnanti in vacanza con la legge 104

Disabili maltrattati

Tre insegnanti – fra cui una dirigente e un consigliere regionali – hanno usufruito dei benefici della legge 104 per l’assistenza ai disabili, per andare in vacanza a Cuba o nel sud Italia o per fare campagna elettorale.

La truffa è stata scoperta dal nucleo di polizia tributaria di Macerata che ha denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato una dirigente scolastica e due docenti, tutti operanti in istituti scolastici di media superiore della provincia di Macerata.

Uno dei tre professori si trova attualmente in aspettativa e ricopre la carica di consigliere regionale nelle Marche.

La Guardia di Finanza ha accertato che i tre insegnanti avrebbero richiesto permessi e congedi straordinari per assistere i genitori disabili, ma li avrebbero però utilizzati per recarsi in vacanza.

La legge 104 che regola le assenze dal lavoro per l’assistenza dei disabili prevede una copertura delle assenze grazie al denaro pubblico.

Il procuratore della Repubblica, Giovanni Giorgio, ha disposto il sequestro preventivo delle somme corrispondenti alle indennità indebitamente percepite nelle giornate di assenza, una somma che per i tre denunciati supera i 10mila euro.

In caso di sentenza di condanna, la somma verrà confiscata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail