Roma, aggressione in metro: arrestato il terzo complice

metro-b-bologna-roma.jpg

Terzo arresto in relazione al pestaggio avvenuto la settimana scorsa su un vagone della metro B di Roma. Oggi a Napoli è stato bloccato il giovane Gennaro Riccitiello, classe 1994, identificato grazie ai filmati delle telecamere installate sul vagone e nella stazione della metro Bologna.

L’arresto, con l’accusa di tentato omicidio, è stato chiesto dal pm Luigi Fede. Il giovanissimo avrebbe partecipato attivamente al brutale pestaggio di Maurizio Di Francescantonio e all’aggressione nei confronti di sua madre dopo che i due li avevano rimproverati per essersi accesi una sigaretta a bordo del vagone.

Riccitiello, a differenza dei due complici Luigi Riccitiello e Antonio Senneca, ora detenuti nel carcere romano di Regina Coeli, era riuscito a fuggire e tornare in Campania.

Ora, arrivata l’identificazione, per Riccitiello è scattato l’arresto. Il giovane è stato bloccato a Napoli e trasferito nel carcere di Poggioreale.

Foto | Blackcat

  • shares
  • Mail