La truffa dello specchietto finisce con due denunce

Italian Carabinieri stand during the Sun

La truffa dello specchietto questa volta non è andata a buon fine e per due giovani di Catania, uno 19enne e uno 28enne sono scattate le manette a un mese dal tentato raggiro ai danni di un’automobilista bolognese.

Nei primi giorni di agosto, a Castenaso, nel bolognese, i due giovani siciliani hanno tentato di raggirare una donna di quarant’anni con la classica truffa dello specchietto.

Mentre si trovava in auto, la donna è stata avvicinata da un’Alfa Romeo Mito guidata da un giovane che pretendeva di essere risarcito per un danno allo specchietto retrovisore procuratogli durante un sorpasso.

Mentre uno dei due occupanti dell’Alfa Romeo Mito tentava di estorcere con l’inganno il denaro alla donna, una pattuglia della Polizia Municipale si avvicinava facendo scappare i due occupanti.

In quel frangente gli agenti riuscivano comunque ad annotare il numero di targa e, da quello, a risalire all’intestataria dell’automobile, parente del diciannovenne.

I due giovani catanesi – entrambi con precedenti per reati analoghi – sono stati identificati e successivamente denunciati.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail