Messina: 16enne morta per overdose, condannata pusher

tribunale.jpg

È stata condannata sei anni e otto mesi di carcere Gaia Auteri, la ragazza di 18 anni che un anno fa avrebbe ceduto una dose di droga sintetica tipo Mdma a una giovane di 16 anni morta poi per overdose la notte del 10 agosto 2015 sulla spiaggia del Ringo a Messina.

La 18enne era finita in manette per cessione di droga e morte come conseguenza di altro delitto e aveva scelto il rito abbreviato che permette lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna. Il pubblico ministero Stefania La Ross aveva chiesto a sto carico una pena di 5 anni e 5 mesi.

Auteri è stata condannata anche a versare una provvisionale di oltre 200 mila euro da liquidare alla famiglia della ragazza. Ora si attendono le sentenze a carico degli altri indagati per la morte della ragazza, Giuseppe Restuccia e Pietro Triscari, che hanno scelto di difendersi con il rito ordinario. Altre due ragazze sono tuttora indagate per il decesso. Quando la sedicenne cominciò a stare male chi restò con lei, secondo i pm, l'avrebbe lasciata sulla spiaggia anziché dare l'allarme e chiamare i soccorsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail