Latitanza Ernesto Fazzalari: arrestata una donna

ernesto-fazzalari.jpg

Una donna di 41 anni è stata arrestata a Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, con l'accusa di aver agevolato la latitanza di Ernesto Fazzalari, 47enne catturato lo scorso 26 giugno dopo una lunga latitanza e ritenuto il secondo ricercato per pericolosità dopo la primula rossa di Cosa nostra Matteo Messina Denaro.

La 41enne è stata arrestata e posta ai domiciliari dai carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Reggio Calabria per procurata inosservanza di pena. A emettere l'ordinanza di custodia cautelare il gip del Tribunale di Reggio Calabria che ha accolto la richiesta della locale Procura distrettuale antimafia.

Il presunto boss di 'ndrangheta Ernesto Fazzalari, latitante dal lontano 1996 e ricercato in campo internazionale dal 2004, venne arrestato dai carabinieri in un'abitazione in una zona aspromontana difficile da raggiungere. Da quel giorno per lui si sono aperte le porte del carcere per scontare una condanna all'ergastolo per i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, porto e detenzione illegale di armi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail