Ravenna, omicidio di Giulia Ballestri: fermato il marito Matteo Cagnoni

omicidio-a-ravenna.jpg

16.30 - Matteo Cagnoni, il 51enne fermato questa mattina a Firenze in relazione all’omicidio della moglie Giulia Ballestri, non avrebbe fatto alcuna ammissione, ma gli inquirenti sono convinti che l’uomo fosse in procinto di fuggire all’estero insieme ai tre figli piccoli.

Il fermo dell’uomo, dermatologo con uno studio a Ravenna e uno a Firenze, è scattato nella villa dei suoi genitori a Firenze. Il 51enne, lo riferisce La Nazione, è stato rintracciato e bloccato dopo un breve inseguimento. In casa i militari hanno rinvenuto una importante somma di denaro in contanti e i passaporti dei tre figli, tutti di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, che l’uomo aveva portato con sé a Firenze.

Le indagini e gli accertamenti proseguono.

10.50 - Una donna di 40 anni, Giulia Ballestri, è stata trovata morta nello scantinato della sua abitazione in via Padre Genocchi a Ravenna, e in poche ore il presunto assassino è stato fermato dalle autorità.

A lanciare l’allarme era stato il fratello della donna, preoccupato perché non riusciva a mettersi in contatto con lei - sabato la vittima aveva compiuto 40 anni e la famiglia non era riuscita a rintracciarla. Gli agenti, accompagnati dai Vigili del Fuoco, hanno fatto irruzione nell’appartamento e fatto la macabra scoperta.

Ballestri, secondo quanto riferisce la stampa locale, sarebbe stata uccisa a bastonate. I sospetti si sono concentrati subito sul marito, Matteo Cagnoni, rintracciato poi a Firenze e posto in stato di fermo in attesa di ulteriori accertamenti.

L’uomo, lo sostengono gli inquirenti, sarebbe fuggito verso Firenze subito dopo il delitto, compiuto probabilmente nella notte cavallo tra venerdì e sabato.

  • shares
  • Mail