Varese, 17enne investita e uccisa: fermato il presunto pirata della strada

omicidio-stradale-varese.jpg

Un ragazzo di 24 anni è stato fermato oggi dai carabinieri di Varese il relazione all’omicidio della giovane Giada Molinaro, la 17enne travolta ed uccisa mercoledì sera mentre stava attraversando la strada insieme ai genitori in viale dei Mille a Varese, a pochi passi dalla sua abitazione.

Il fermo è scattato intorno alle 12 di oggi dopo la segnalazione di un carrozziere di Sesto Calende, a circa 30 chilometri dal luogo dell’incidente, che si è insospettito quando il giovane si è presentato per riparare l’auto, una Kia Rio di colore bianco, sostenendo di avere investito un cinghiale.

Il carrozziere, lo spiega VareseNews, si è accorto che l’auto corrispondeva a quella ricercata dalle autorità - ripresa dalle telecamere posizionate a pochi passi dal luogo dell’incidente - e ha prontamente avvisato i militari, che hanno fatto le verifiche del caso e fermato il giovane con l’accusa di omicidio stradale.

I carabinieri di Gallarate, che hanno eseguito il fermo in collaborazione con il Reparto Operativo dei carabinieri e la polizia locale di Varese, hanno smentito l’indiscrezione, trapelata in mattinata, secondo la quale il giovane si sarebbe costituito volontariamente.

Il 24enne, secondo quanto scrive La Provincia di Varese, ha già fornito una piena confessione.

  • shares
  • Mail