Uccise ladro in casa: non va processato, è legittima difesa

uccide ladro in casa

Uccise il ladro che era entrato nel suo appartamento per legittima difesa, per questo Rodolfo Corazzo non va processato. Così ha deciso un pubblico ministero di Milano in merito all'uccisione di Valentin Frrokaj, il cittadino albanese che si era introdotto nella villa di Corazzo a Rodano a scopo di rapina.

Secondo la ricostruzione del pm Grazia Colacicco, che ha chiesto l'archiviazione per il commerciante di gioielli, il 24 novembre scorso Corazzo venne tenuto in ostaggio assieme a moglie e figlia da una banda di criminali per quasi tre ore.

Il gioielliere inizialmente era stato indagato per eccesso colposo di difesa ma le indagini e gli accertamenti tecnici e balistici hanno fatto optare la procura della sua innocenza, gli inquirenti hanno ritenuto valida la tesi della legittima difesa.

"E' la fine di un incubo, ringrazio la magistratura per la sua sensibilità" ha commentato l'uomo che è stato difeso difeso dall'avvocato Piero Porciani. La richiesta di archiviazione dovrà ora passare ala vaglio del gip.

  • shares
  • Mail