Benevento, uccide il figlio disabile e tenta il suicidio: fermato 72enne

carabinieri-montesarchio.jpg

Un anziano di 72 anni è stato fermato questa mattina dai carabinieri di Montesarchio, in provincia di Benevento, con l’accusa di aver ucciso a coltellate il figlio Domenico Piacquadio, 38 anni, e ha provato a togliersi la vita subito dopo, ma il repentino intervento dei carabinieri ha impedito all’uomo di lanciarsi dal balcone di casa.

La tragedia è avvenuto nell’abitazione della famiglia alle porte di Montesarchio. Alla base del folle gesto, secondo quanto ricostruito dai militari, ci sarebbe la disabilità della vittima. L’anziano, non è chiaro se in un momento di rabbia o se in un gesto premeditato da tempo, ha preso un coltello da cucina e si è avventato sul figlio, colpendolo più volte fino ad ucciderlo.

Per il 38enne non c’è stato nulla da fare, all’arrivo dei sanitari del 118 era già deceduto. Salvato in extremis, invece, il 72enne, che aveva deciso di farla finita lanciandosi dal balcone.

Ora Luigi Piacquadio si trova in stato di fermo nella caserma dei carabinieri di Montesarchio.

  • shares
  • Mail