Giugliano: imprenditore ittico ucciso in auto

ucciso giugliano napoli

Omicidio a Giugliano, in provincia di Napoli, dove un 43enne incensurato, è stato trovato cadavere nella zona di Varcaturo all'interno di una Lancia Y. L'uomo sarebbe stato raggiunto da tre colpi di pistola come accertato dai carabinieri di Giugliano accorsi sul posto con i colleghi del nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

La vittima sarebbe stata colpita a morte mentre era alla guida della sua auto perdendo il controllo della vettura e andando a sbattere contro un'altra auto in marcia, il cui guidatore è rimasto illeso.

Secondo quanto scrive Il Mattino i killer erano in sella a uno scooter e l'auto su cui il 43enne viaggiava era intestata a un parente di un elemento di spicco del clan Longobardi. Gli investigatori stanno scandagliando nelle frequentazioni dell'ucciso, ex fioraio, sposato e con figlii, diventato poi imprenditore ittico presso il mercato di Pozzuoli, città di cui era originario.

Gli inquirenti allo stato indagano a 360 gradi e non escludono nemmeno la pista dello scambio di persona, con i sicari che avrebbero potuto sbagliare bersaglio (il loro obiettivo sarebbe stato un sorvegliato speciale) ingannati dall'auto su cui viaggiava l'uomo ucciso.

  • shares
  • Mail