‘Ndrangheta, arrestato il latitante Antonio Pelle: era in fuga dal 2012

ITALY-PRISON-RIGHTS

Si è conclusa questa notte a Seminara, alle porte di Reggio Calabria, la latitanza di Antonio Pelle, ritenuto dagli inquirenti come un elemento di spicco delle cosche di ‘ndrangheta dei Vottari, detti “Frunzu”, e dei Giorgi, detti “Suppera”, entrambe attive tra le zone di San Luca, Benestare e Bovalino.

Il 28enne era ricercato dal maggio 2012, accusato di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, associazione a delinquere di tipo mafioso e concorso in detenzione di stupefacenti.

Il giovane, originario di Benestare, deve scontare una condanna a 12 anni di carcere per associazione di tipo mafioso a seguito dell’inchiesta denominata “Fehida” e legata alla faida tra le cosche di San Luca.

  • shares
  • Mail