Napoli, agguato al rione Sanità: ucciso il fratello del boss Giuseppe Vastarella

15.00 - Vittorio Vastarella è deceduto intorno alle 14.30 di oggi all’ospedale Pellegrini in cui era stato ricoverato subito dopo esser stato vittima dell’agguato.

La vittima, 43 anni, era il fratello del boss Giuseppe Vastarella, ucciso colpi di pistola insieme al cognato Salvatore Vigna lo scorso 22 aprile nei pressi del circolo ricreativo “Maria Santissima dell’Arco” nella zona della Fontanelle.

L’omicidio di oggi, ne sono certi gli inquirenti, si collocherebbe nella nuova faida di camorra scoppiata nei mesi scorsi nel rione Sanità.

13.00 - Ennesimo agguato di camorra questa mattina a Napoli, dove i killer sono entrati in azione in piazza San Vincenzo, nel rione Sanità, esplodendo diversi colpi di pistola contro il 43enne Vittorio Vastarella, residente nel quartiere e legato, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, al clan dei Vastarella.

Erano da poco passate le 12.30 quando l’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di droga, è stato raggiunto alla gamba da un proiettile mentre stava passeggiando in via San Vincenzo. I killer si sono dati alla fuga subito dopo senza lasciare tracce, come accade quasi sempre in questi casi.

Vastarella è stato trasferito in codice rosso all’ospedale Vecchio Pellegrini. Uno dei proiettili ha reciso l’arteria femorale e si è reso necessario un’intervento chirurgico d’urgenza. Le sue condizioni restano gravissime.

La polizia è già al lavoro sulla scena dell’agguato per tutti i rilievi del caso.

agguato-napoli.jpg

  • shares
  • Mail