Roma, ladro ingoia i gioielli appena rubati: arresto e lavanda gastrica per un 33enne

ladro-arrestato-ardeatino.jpg

Un cittadino kosovaro di 33 anni è finito in ospedale ieri sera dopo esser stato arrestato in flagranza di reato per furto in un’abitazione nel quartiere Ardeatino a Roma: sorpreso dagli agenti, il giovane ha deciso di ingoiare parte della refurtiva, rendendo così necessario il trasporto in ospedale per una tracheotomia e una lavanda gastrica.

A finire in manette è stato anche un suo complice, un 38enne originario della Serbia, sorpreso dagli agenti mentre faceva da palo davanti alla finestra usata dal 33enne per introdursi nell’appartamento al primo piano di una palazzina di via Giovanni Gemelli Careri.

Nel giro di poche ore, lo fanno sapere le autorità, i gioielli ingoiati dal giovane ladro sono stati recuperati: nella foga di nascondere quante più cose possibili, il 33enne era riuscito a ingoiare 3 anelli, una collana ed un gemello. Altri gioielli erano stati nascosti nelle mutande e in un piccolo marsupio che teneva con sé.

L’ultimo gioiello ingoiato, un gemello di grande valore, è rimasto incastrato nella gola del 33enne, rendendo necessario un intervento di tracheotomia per impedirgli di soffocare e, in seguito, una lavanda gastrica.

I due ladri, irregolari in Italia e con precedenti per reati simili, dovranno comparire davanti al giudice del tribunale di Roma nella giornata di domani, lunedì 22 agosto 2016.

  • shares
  • Mail