Arrestato in Libia Abu Nassim, presunto reclutatore jihadisti per l'Italia

abu-nassim.jpg

Aggiornamento - Non ci sono conferme ufficiali sull'arresto di Abu Nassim che secondo il giornale Libia Herald sarebbe stato arrestato al confine tra Libia e Tunisia qualche giorno fa.

È stato catturato in Libia Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al Fezzani, cittadino turismo conosciuto anche come Abu Nassim e ritenuto un reclutatore di jihadisti per conto dell'Isis in Italia secondo quanto scrive il sito Libia Herald.

L'uomo, arrestato alle forze di Zintan alleate al generale Khalifa Haftar, sarebbe uno dei leader del sedicente Stato Islamico in Libia. Al Fezzani, in fuga da Sirte bombardata dagli USA, sarebbe stato bloccato alunni giorni fa con altri miliziani dell'Isis nel nord della Libia, tra le le città di Regdalin e Al-Jmail, al confine con la Tunisia.

Abu Nassim stava cercando di rientrare nel suo paese. Al Fezzani, terrorista ricercato numero uno dal governo di Tunisi, sarebbe responsabile del tentativo, a marzo scorso, di prendere il controllo della città tunisina di Ben Guerdane, nell'azione rimasero uccise 58 persone.

Già processato, assolto ed espulso dall'Italia nel 2012, nel 2013 era stato condannato in appello per associazione a delinquere e associazione con finalità di terrorismo internazionale. Fezzani avrebbe fatto parte secondo il citato giornale libico di Ansar al Sharia in Tunisia, prima di raggiungere la Libia e assumere il comando Isis a Sabratha.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: