Florida, 19enne sotto l’effetto di una droga sintetica uccide a coltellate una coppia

Una coppia di coniugi è stata uccisa nella tarda serata di lunedì nel garage della propria abitazione nella contea di Martin, in Florida, da uno studente di 19 anni che ha agito sotto l’effetto di una droga allucinogena, rimasto ferito a sua volta nell’attacco e ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il 19enne Austin Harrouff, studente presso la Florida State University, stava cenando in un ristorante con la sua famiglia quando, lamentando il servizio troppo lento, si è dato alla fuga e ha girovagato nella zona per 45 minuti, fino a quando ha sorpreso i coniugi Michelle Mishon e John Stevens, di 53 e 59 anni, nel garage della loro abitazione.

Il giovane, già sotto l’effetto della droga - si parla di flakka, la droga che provoca allucinazioni e psicosi, ma i risultati degli esami tossicologici non hanno ancora confermato - si è avventato sulla coppia e l’ha uccisa a coltellate prima di staccare a morsi parte del volto di Stevens, ormai cadavere.

All’arrivo degli agenti, allertati dai vicini di casa delle vittime, il 19enne stava ancora staccando a morsi la faccia dell’uomo e nemmeno l’uso del Taser è riuscito a fermarlo. É stato necessario chiamare i rinforzi e bloccare in gruppo il giovane.

Le condizioni di Austin Harrouff sono precipitate col passare delle ore, forse proprio come conseguenza dell’assunzione della sostanza, e al momento si trova ricoverato in gravissime condizioni in ospedale. Non è chiaro se riuscirà a sopravvivere o meno.

I test preliminari hanno permesso di escludere l’assunzione di eroina, metanfetamina e cocaina, ma i risultati per vedere se in corpo aveva tracce della cosiddetta flakka richiederanno qualche giorno.

austin-harrouff.jpg

  • shares
  • Mail