Omicidio per vendetta di Vimodrone: arrestato un 55enne dopo 4 anni

carabinierilivorno.jpg

Il 10 maggio 2012, a Vimodrone in provincia di Milano, Giuseppe Nista di 44 anni veniva freddato da diversi colpi di pistola mentre era alla guida della sua auto, esplosi da un uomo in scooter allontanatosi velocemente. Tre proiettili calibro 7.65 che raggiunsero il 44enne, con precedenti per droga, proprietario di uno sfasciacarrozze a Segrate.

Stando a quanto riferisce Repubblica il fratello di Nista, Domenico, era stato arrestato nel 2007 ed aveva rivelato ai giudici alcuni particolari sulle infiltrazioni della criminalità organizzata al Nord. In particolare, aveva messo in luce i rapporti tra la famiglia Paparo e la cosca Nicoscia, di Isola Capo Rizzuto, oltre a svelare retroscena sulla "locale" di ‘ndrangheta a Pioltello comandata da Cosimo Maiolo e Alessandro Manno.

Ieri i carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Monza nei confronti di Emilio Colantuoni, 55enne di Paullo, altro comune alle porte di Milano, perché gravemente indiziato proprio di quell'omicidio.

  • shares
  • Mail