Mistero sulla morte di un giovane musicista bresciano a Londra

luca-ricca-696x348.jpg

È mistero sulla scomparsa e la morte di un giovane musicista bresciano a Londra. Luca Ricca, 23 anni, voleva fare il rocker e aveva scelto la capitale inglese per inseguire il suo sogno, prima tappa di un itinerario artistico che avrebbe dovuto portarlo fino a New York.

Per mantenersi il ragazzo intanto lavorava come parrucchiere a Leeds, scrive Il Giornale di Brescia, mentre si esibiva con la sua chitarra a tracolla per locali in compagnia del pianista blues Joe Lambert.

In Gran Bretagna Luca c’era da qualche mese ma non aveva faticato troppo a inserirsi nella nuova realtà. Sembra filasse tutto liscio, ieri la notizia del ritrovamento del suo cadavere, giallo su cui la polizia inglese dovrà fare luce. Gli agenti hanno trovato Ricca morto martedì pomeriggio in circostanze tutte da chiarire.

Dal 15 al 17 luglio il chitarrista era andato da Leeds a Londra per passare un paio di giorni con degli amici italiani. Al momento si indagherebbe ancora a 360 gradi, il malore o il fatale incidente non sono esclusi così come altre piste. Domenica notte Luca sarebbe scomparso dopo una serata con gli amici passata nei locali locali del nord-est di Londra; ad Hackney chi era con il giovane dice di averlo perso di vista.

E poi? Due giorni dopo la polizia ha trovato il ragazzo deceduto, ora sarà l’autopsia,c he sarebbe stata già eseguita ma i cui risultati non si conoscono ancora, a doverne spiegare la cause. Luca era molto conosciuto a Brescia dove con il gruppo musicale Own Boo aveva tenuto diversi di concerti.

Foto via | Facebook

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail