Imprenditore ucciso in un agguato nel catanzarese

Agguato sorbo san basile

Agguato a Sorbo San Basile, piccolo centro in provincia di Catanzaro, dove Santino Gigliotti, imprenditore caseario di 57 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco questa mattina. L'uomo sarebbe stato raggiunto da diversi proiettili che non gli hanno lasciato scampo mentre era nella sua auto, è morto sul colpo.

Gigliotti, come riferisce la stampa locale, era una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine: dieci anni fa era stato arrestato con l'accusa di favoreggiamento per aver agevolato la latitanza di due ricercati per 'ndrangheta che si nascondevano in un locale di sua proprietà.

Parliano di Giuseppe Arena e Francesco Gentile, presunti elementi di spicco del clan Arena di Isola Capo Rizzuto (Crotone) secondo gli inquirenti dell'antimafia. Sull'omicidio compiuto oggi nella Presila catanzarese indagano i carabinieri che ancora non si sbilanciano sul possibile movente.

A giugno dell'anno scorso in un altro agguato a Sorbo San Basile venne ucciso a colpi di di pistola e di fucile un imprenditore boschivo di 53 anni, residente a Sersale.

  • shares
  • Mail