Laveno Mombello: prende la moglie a martellate e la strozza

laveno-mombello.jpg

Le cronache riportano oggi l'ennesimo caso di femminicidio, questa volta accaduto in provincia di Varese, a Laveno Mombello. La vittima è una donna di 54 anni, Loretta Gisotti, make-up artist, che la notte scorsa è stata uccisa, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, dal marito Roberto Scapolo, agente di commercio di nove anni più giovane. La donna sarebbe stata presa a martellate e infine strozzata, riferisce la stampa locale.

L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un lite nella villetta in cui la coppia viveva, in Via Fiume. Poco dopo il delitto Scapolo avrebbe deciso di costituirsi recandosi presso al caserma dei carabinieri di Luino. A nulla è valso l'intervento del personale del 118, con il personale sanitario che arrivato nell'abitazione, raggiunta anche da un elisoccorso, hanno trovato la vittima già deceduta.

Ancora da chiarire il movente del litigio sfociato in tragedia. Nel passato della coppia non ci sarebbero episodi di violenza. Scapolo avrebbe colpito la donna alla testa con un martello almeno tre volte, poi l'avrebbe finita mettendole le mani alla gola.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail