Spari al tribunale di Milano: Claudio Giardiello condannato all'ergastolo

È stato condannato oggi all'ergastolo Claudio Giardiello, l'uomo che il 9 aprile 2015 entrò nel Tribunale di Milano uccidendo tre persone.

Il gup di Brescia ha accolto le richieste del pm Isabella Samek Lodovici: Giardiello uccise l'avvocato Lorenzo Claris Appiani, il magistrato Fernando Ciampi e il suo coimputato in un processo, Giorgio Erba.

Questa mattina in Tribunale c'è stato anche un colpo di scena. L'imputato ha reso dichiarazioni spontanee rivelando: "La pistola era già in Tribunale. L’avevo portata lì tre mesi prima".

La dichiarazione ha decisamente aggravato la posizione di Giardello, facendo crollare l'intera strategia difensiva che era stata messa in piedi dai suoi legali. Di fatto Giardiello ha ammesso che l'omicidio era premeditato.

La rivelazione di oggi servirà invece per scagionare uno dei vigilantes del Tribunale, accusato di concorso in omicidio.

  • shares
  • Mail