Minnesota, la polizia uccide un altro afroamericano

Negli Stati Uniti sono 560 le vittime della polizia dall’inizio dell’anno

immagine.jpg

Dopo l’uccisione del 37enne Alton Sterling, colpito a bruciapelo in Louisiana mentre si trovava con le spalle a terra, ieri la polizia ha ucciso un altro afroamericano, questa volta in Minnesota, a Falcon Heights, non lontano da Minneapolis.

L’uomo è stato condotto in ospedale in condizioni gravissime ed è morto poco dopo. La dinamica dell’accaduto è attualmente al vaglio degli inquirenti, così come un video in cui appare una donna seduta in macchina al fianco di un uomo con la camicia intrisa di sangue. La donna urla che un agente ha sparato al suo compagno.

Secondo la testimonianza della donna, Philando Castile è stato ucciso nella sua auto durante un controllo di routine. Castile stava cercando il suo portafoglio per mostrare i documenti e aveva avvisato l’agente di essere in possesso di un’arma regolarmente denunciata.


La polizia gli ha chiesto di portare le mani alla testa e a quel punto il poliziotto ha fatto fuoco, colpendo la vittima quattro o cinque volte.

Il capo della polizia di St. Anthony, Jon Mangseth, ha spiegato che l’agente che ha fatto fuoco è stato messo in congedo in attesa di nuovi riscontri, ad esempio se altri agenti siano coinvolti. Il video, la cui attendibilità è ancora da verificare, si vede un uomo seduto in auto senza armi e con la cintura allacciata, quindi il poliziotto non avrebbe sparato per difendersi.


I due omicidi in Louisiana e Minnesota buttano nuova benzina sul fuoco di una polizia che durante l’amministrazione Obama ha riproposto omicidi a carattere razziale con numeri che non si registravano da anni. La cancellata della casa del Governatore del Minnesota, Mark Dayton, è stata avvolta con le classiche fettucce gialle che delimitano le scene del crimine.

Nel 2015 sono stati oltre 1100 gli omicidi di cittadini a opera delle forze di polizia, mentre dall’inizio del 2016 il progetto di social journalism The Counted ne ha “censiti” 540, con una media di poco inferiore ai 90 al mese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail