Oscar Pistorius condannato a 6 anni di carcere per l’omicidio di Reeva Steenkamp

11.04 - Oscar Pistorius, pochi minuti dopo la lettura del dispositivo, ha salutato i familiari e gli amici e si è costituto ed è stato trasferito nella prigione di Khosi Mampuru a Pretoria.

10.30 - Oscar Pistorius è stato condannato a scontare 6 anni di carcere per l’omicidio di Reeva Steenkamp. Lo ha stabilito la Corte Suprema del Sudafrica, considerando una serie di attenuanti che hanno fatto evitare il giovane atleta la pena minima di 15 anni prevista per reati come questo.

Il giudice Thokozile Masipa, prima di comunicare la sentenza, ha ripercorso gli eventi di quel tragico 14 febbraio 2013 e tutto il percorso giudiziario affrontato da Pistorius, compreso il periodo in carcere che lui ha definito traumatico. É stata affrontata anche la questione degli interessi della società, che chiede una punizione severa per crimini come questo, ma è anche vero che “le aspettative della società per una pena non posso essere legittimate se sono basate su percezioni sbagliate”.

Masipa ha sottolineato che questo non è stato un caso di violenza di genere, “Non c’è alcuna indicazione che la vittima si trovasse in una relazione violenta”, né che Oscar Pistorius abbia ucciso volontariamente la sua fidanzata.

Il giudice, citando casi simili, ha sottolineato che la Corte è obbligata a imporre una condanna minima di 15 anni di carcere nei casi di omicidio in cui l’accusato è al suo primo reato, ma è possibile ridurre la pena nel caso di circostanze “significative e persuasive”.

Partendo da questa premessa, il giudice sembra esser partito da una pena di 15 anni di carcere e abbia ridotto a 6 anni sulla base delle circostanze particolari di cui sopra, a cominciare dal genuino rimorso mostrato da Pistorius in più occasioni. La sentenza ha tenuto conto anche della pena già scontata dal 29enne, delle difficoltà avute in carcere e del fatto che Pistorius sia “un buon candidato per la riabilitazione”.

9.40 - Ci siamo. Oggi Oscar Pistorius, giudicato colpevole lo scorso dicembre per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, scoprirà quanti anni dovrà trascorrere dietro le sbarre per quel delitto.

Il campione paralimpico sudafricano era già stato condannato a 5 anni di carcere per omicidio colposo, ma il ricorso in appello presentato dall’accusa aveva ribaltato la sentenza e riformulata l’accusa in omicidio.

Oggi il giudice Thokozile Masipa della Corte Suprema del Sudafrica emetterà il verdetto. Il 29enne rischia una condanna di almeno 15 anni di carcere, ma è probabile che la pena terrà conto dei mesi già trascorsi da Pistorius dietro le sbarre.

Dopo la sentenza di oggi, se l’accusa o la difesa decideranno di ricorrere in appello, Oscar Pistorius avrà 48 ore di tempo per presentarsi in carcere e iniziare a scontare la pena. Se, al contrario, una delle due parti presenterà ricorso contro la sentenza, Pistorius potrebbe vedersi estendere la libertà su cauzione e tornare ai domiciliari nell’abitazione dello zio a Pretoria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail