Foggia, 33enne violentata in strada: arrestato Jalal Serraij

violenza-sessuale-foggia.jpg

Un cittadino marocchino di 30 anni, Jalal Serraij, è stato arrestato la notte scorsa con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza residente a Foggia, aggredita mentre rientrando a casa dopo una serata trascorsa con un amico.

Secondo quanto denunciato dalla vittima, l’aggressore l’ha sorpresa alle spalle intorno all’1 di questa mattina, mentre stava rincasando. Le ha puntato un coltello alla gola e, dopo averle strappato dalle mani la borsetta contenente poche decine di euro, l’ha violentata in strada.

La donna è riuscita a chiedere aiuto ad alcuni automobilisti che stavano passando in quel momento e le autorità sono prontamente corse in suo aiuto. L’identificazione del 30enne è avvenuta poco dopo, grazie alle indicazioni date dalla stessa vittima.

Il 30enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato poco dopo nei pressi di via Galliani, a poche centinaia di metri dal luogo in cui è avvenuta la violenza, mentre aveva ancora con sé la borsetta sottratta alla giovane ed è stato condotto nella Casa Circondariale di Foggia.