Ragusa, maltrattamenti ai figli: arrestato il padre

A Vittoria, in provincia di Ragusa, un padre è stato arrestato dalla locale squadra mobile della Polizia perché sospettato di picchiare, maltrattare e lasciare in condizioni igieniche indecorose i suoi stessi figli, quattro ragazzi minorenni, i quali sarebbero stati in passato costretti a prolungati e digiuni. Con la polizia sono intervenuti anche l'Ufficio Minori della divisione anticrimine della questura di Ragusa e agli assistenti sociali, i quali hanno preso in affidamento i bambini, collocati presso una comunità.

A riprova delle responsabilità dell'uomo gli inquirenti hanno reso noti alcuni stralci di intercettazioni telefoniche di conversazioni nelle quali è lo stesso genitore a raccontare al suo interlocutore quanto accadeva:

"L'ho fatto volare in aria facendolo cadere faccia a terra [...] l'ho pestato talmente forte che ha pianto tutta la notte"

L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per un presunto stupro sulla moglie, che era fuggita lasciando i figli con il marito dopo che quest'ultimo era tornato in libertà: i quattro ragazzi sono stati così costretti a vivere in un contesto di profondo degrado e sporcizia e avevano anche cercato aiuto presso i nonni i quali tuttavia non hanno mai denunciato quanto stava accadendo.

Quando sono giunti presso la residenza dell'uomo questo ha dato in escandescenze e gli agenti, dopo averlo fatto calmare ed essere entrati in casa, si sono ritrovati di fronte una scena di degrado assoluto: la casa invasa da sporcizia ovunque, spazzatura, escrementi, mobili distrutti, indumenti a terra, materassi sporchi senza lenzuola, in cui dormivano i bambini.

  • shares
  • Mail