Savona, 3 minorenni in carcere per violenza sessuale di gruppo

ITALY-PRISON-RIGHTS

Si sono aperte ieri mattina, su ordine del Tribunale di Genova, le porte del carcere minorile per tre adolescenti finiti in manette con la pesante accusa di aver violentato in gruppo una ragazza appena maggiorenne, fidanzata di uno di loro, e di aver filmato tutto con un telefono cellulare.

Si tratta di tre minorenni residenti nella provincia di Savona, accusati dalla giovane di averla portata a casa di uno di loro e di aver abusato di lei a turno. La giovanissima ha denunciato tutto alle forze dell’ordine ed è stata medicata in ospedale, dove i medici hanno confermato i segni di violenza e l’hanno dimessa con una prognosi di dieci giorni.

I fatti risalgono alla settimana scorsa, ma solo ieri si sono aperte le porte del carcere per i tre minorenni. Uno di loro era stato arrestato poche ore dopo la denuncia, mentre gli altri due sono finiti in manette poche ore fa, non appena sono rientrati in Italia dopo un torneo di calcio in Spagna con la loro squadra.

A pesare sulla decisione del giudice, lo scrive Il Secolo XIX, sono stati i filmati e le foto che hanno documentato quegli abusi, conservati nello smartphone di uno degli arrestati. Il giudice, dopo aver visionato quel materiale, ha disposto il carcere per i tre minorenni, ora detenuti in tre diverse strutture tra Torino, Bologna e Milano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail