Strage di Denver, processo a James Holmes: l'accusa rinuncia al quaderno degli appunti del killer

Si è tenuta ieri mattina nel tribunale della contea di Arapahoe, in Colorado, la nuova udienza del procedimento a carico di James Holmes, il 24enne di Denver autore della strage al Century 16 Movie Theatre che ha provocato la morte di 12 persone. La pubblica accusa, dopo aver lottato a lungo, ha deciso di abbandonare l'idea di mettere le mani sul quaderno degli appunti spedito dal killer alla dottoressa Lynne Fenton poco prima di compiere la strage.

Nel corso delle precedenti udienze si era discusso a lungo sul fatto che tale quaderno, che pare contenga il piano di Holmes di fare irruzione nel cinema ed uccidere tutti i presenti, dovesse essere ammesso come prova in Tribunale. La questione verteva intorno al segreto medico-paziente: può considerarsi interrotto il rapporto tra Holmes e la psichiatra? E se sì, a partire da quando?

Combattere per stabilire questo particolare avrebbe significato far slittare il procedimento a carico del giovane e la pubblica accusa ha deciso di lasciar perdere: le prove a carico di Holmes sono più che schiaccianti e il contenuto di quel quaderno non avrebbe cambiato troppo la situazione.

Il processo, lo scrive oggi The Associated Press, può quindi procedere come da programma, senza slittamenti o rallentamenti. L'accusa, secondo quanto riferisce il Denver Post, ha intenzione di aggiungere 10 nuove accuse nei confronti del giovane, portando così a 152 i capi d'accusa.

Nulla è ancora deciso. Per il momento gli vengono contestati due capi d'accusa per ognuna delle 12 vittime: 12 capi d'imputazione per omicidio premeditato e 12 per omicidio compiuto con "estrema indifferenza per la vita umana". A questi se ne aggiungono 116 per tentato omicidio, sia per aver ferito 58 persone nella sparatoria, sia per aver imbottito d'esplosivo il suo appartamento con l'intenzione di compiere una seconda strage.

In occasione della nuova udienza l'ufficio dello Sceriffo della Contea di Arapahoe ha diffuso una nuova e più recente foto di Holmes, senza i lunghi capelli rossi che tanto hanno fatto discutere la stampa nel corso di questi ultimi due mesi.

Foto | Arapahoe County Sheriff's Office

  • shares
  • Mail