Appalti truccati a Benevento: arrestati dirigente Comune e imprenditori

arresti benevento

Sono 10 i provvedimenti restrittivi eseguiti oggi dai carabinieri del Comando provinciale di Benevento nell'ambito di un'inchiesta per presunti appalti pubblici manipolati. Tra gli indagati c'è, scrive l'Ansa, anche un dirigente del Comune. Nei guai anche alcuni imprenditori edili impegnati nei lavori pubblici relativi al progetto "Più Europa".

Secondo le indagini coordinate dalla procura della Repubblica beneventana per conoscere in anticipo le offerte contenute nelle buste sigillate il dirigente pubblico presunto infedele usava un sofisticato strumento ottico utilizzato in chirurgia specialistica.

In particolare il dipendente comunale arrestato, sempre secondo i pm, avrebbe fatto in modo che gli appalti fossero assegnati a imprenditore "amici" in cambio di una tangente del 7%. L'uomo usava un laparoscopio, una microcamera utilizzata negli interventi laparoscopici, per conoscere in anteprima le offerte dei partecipanti alle gare in modo da avvisare gli imprenditori in combutta con lui affinché presentassero proposte migliori.

Il dirigente è accusato di corruzione, turbativa d'asta, abuso d'ufficio e falso. L'uomo è stato posto agli arresti domiciliari con l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Benevento Flavio Cusani. Ai domiciliari altri 8 imprenditori mentre per un costruttore è stato disposto l'obbligo di firma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail