'Ndrangheta, arrestato il boss Ernesto Fazzalari: era ricercato dal 1996

ernesto-fazzalari.jpg

É finita stanotte, dopo ben 20 anni, la latitanza del boss della ndrangheta Ernesto Fazzalari, ricercato per traffico di droga, associazione di tipo mafioso, traffico di armi e rapina e già condannato in via definitiva all’ergastolo.

L’arresto è avvenuto durante la notte a Molochio, piccolo comune in provincia di Reggio Calabria, dopo mesi di delicate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Fazzalari, 46 anni, non ha opposto resistenza ed ha fornito le proprie generalità prima di lasciarsi arrestare.

Con lui è finita in manette anche una donna di 41 anni, accusata di procurata inosservanza di pena, concorso in detenzione di arma comune da sparo e ricettazione.

Ernesto Fazzalari era latitante dal giugno 1996, quando riuscì ad evitare l’arresto nell’ambito dell’operazione denominata Taurus. Secondo gli inquirenti la sua pericolosità e importanza era seconda soltanto a quella di Matteo Messina Denaro, il numero uno di Cosa Nostra ricercato dal 1993.

Fazzalari, condannato in via definitiva all’ergastolo, era ricercato in campo internazionale dal 26 febbraio 2004.

  • shares
  • Mail