Palermo, lite per i panni stesi: un morto e un ferito

omicidio-a-palermo-largo-pozzillo.jpg

Una lite per futili motivi tra condomini, scoppiata molto probabilmente dopo l’ennesimo alterco legato ai panni stessi e gocciolanti sul balcone del vicino, è finita in tragedia nel quartiere Borgo Nuovo di Palermo, quando Francesco Lo Monaco ha aperto il fuoco contro il vicino Vincenzo Barbagallo, 68 anni, e lo ha ucciso.

La prima lite era scoppiata verso l’ora di pranzo, ma l’intervento delle forze dell’ordine era riuscito a placare gli animi. Poche ore dopo, però, la lite è ripresa e Lo Monaco, armato di pistola, ha sparato contro Barbagallo, uccidendolo, e contro suo figlio Domenico, 48 anni, ferendolo.

Poi, secondo il resoconto dei militari, l’uomo si è barricato nell’abitazione fino all’arrivo delle forze dell’ordine che hanno fatto irruzione e tratto in arresto l’uomo. In caserma è finito anche il fratello di Francesco Lo Monaco, che si trovava agli arresti domiciliari nella stessa abitazione.

L’arma del delitto è stata recuperata poco dopo in strada: Francesco Lo Monaco, nel tentativo di disfarsene, aveva lanciato la Beretta calibro 7,65 dalla finestra della sua abitazione al primo piano di largo Pozzillo 4.

  • shares
  • Mail